L’ebreo in rosa

L’ebreo in rosa è un’opera del pittore russo Marc Chagall, è un olio su cartone (100 cm x 80,5) dipinto nel 1915. Per chi volesse ammirarla da vicino, l’opera è esposta al Museo Statale di San Pietroburgo.

Un vecchio signore è seduto sulla tettoia della propria casa, poggia le mani sulle ginocchia, è visibilmente stanco e con aria preoccupata pensa pobabilmente alla sua giornata, alla sua vita, povera ed incerta.

La fronte è corrugata, tipico di chi è assorto in pensieri cupi. La povertà del suo stato sociale si evince dal vestito grigio e sudicio. Indossa un solo guanto, di colore verde scuro,  per giunta lacerato, nella mano destra. Ai suoi piedi un paio di scarpe, una diversa dall’altra.

Chagall sembra voler attenuare questa condizione di malessere colorando la scena prevalentemente di un solo colore: il rosa.

Rosa è la casa, così come la lunga barba che denota un’età avanzata ma, contemporaneamente simboleggia anche la saggezza e la stanchezza di un vissuto travagliato.

Nello sfondo compare un semicerchio dorato, probabilmente usando un po’ di fantasia capiamo che si tratta di un sole al tramonto, denso di scritte in lingua yiddish, forse, parole sacre di una preghiera serale o di un canto consolatorio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: