Se non ci fosse Google…

Oggi 21 ottobre celebriamo ( e ringraziamo Google per avercelo ricordato) l’anniversario della nascita di Dizzy Gillespie.

Probabilmente se non siete appassionati di Jazz il nome potrebbe non dirvi nulla, o potrebbe non dirvi nulla semplicemente perchè siete molto giovani.

Io ad esempio l’ho conosciuto casualmente, un giorno, ascoltando Louis Armstrong su YouTube.

Comunque, chi era Dizzy Gillespie?

Inizialmente era un bambino povero e maltrattato dal padre, ma alla sua morte iniziò a coltivare la sua passione per la tromba, diventando così uno dei più grandi trombettisti statunitensi degli anni Quaranta del secolo scorso.

Insieme al collega Charlie Parker diventa una vera e propria celebrità nell’ambiente musicale del secondo dopoguerra, pigmalione di un nuovo genere, assolutamente moderno, dal ritmo veloce, incalzante, apparentemente discordante ma estremamente travolgente, un genere difficile da ballare ma ottimo da ascoltare. L’animo anticonformista del bebop, è questo il nome che viene dato al nuovo genere, sovrasta e sorpassa il vecchio swing degli anni Trenta, ora è tempo di rinnovamento, di vivere e sperimentare… la guerra è appena finita.

Dizzy si spegnerà, dopo una vita di onori, all’età di 75 anni nel ’93 per un male al pancreas, ma noi, lo ricorderemo sempre come un panciuto e simpatico  signore che suona con le sue guanciotte piene d’ aria e d’ amore la sua inseparabile tromba… magari sulle note della storica e bellissima One Note Samba

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: