Riflessioni. Kandinskij

Kandinskij_Paesaggio

 

«Io volevo dipingere nuovamente i miei quadri incisivi e dai forti colori, ma avvertivo che non era possibile… dovevo cercare un nuovo linguaggio, un linguaggio più spirituale… Io sentivo dentro di me, nel mio petto, un organo, e dovevo tradurlo in colori. Solo la natura che era attorno a me mi ispirava. Questa era la chiave di tutto, portare quest’organo alla luce e tradurlo in suoni… Dipinsi molti quadri, che intitolai “Variazioni su un tema paesaggistico”. Essi sono “Romanze senza parole”»

Kandinskij

1 Commento (+aggiungi il tuo?)

  1. mircontenti
    Feb 27, 2011 @ 13:08:03

    Romanze senza parole… un genio.

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: