l’ennesimo puntini puntini puntini

Sono giorni che vengo qui… scrivo e poi cancello …riscrivo e ricancello… vorrei dire tante di quelle cose ma non ci riesco… mi blocco… nella mente ci sono tanti pensieri ma è come se non riuscissero a mettersi in fila ordinata  ad uscire in modo altrettanto ordinato… questi pensieri sembrano tante persone su di un treno affollato che appena si ferma in stazione e apre le porte, queste, fanno a gara per chi debba scendere per primo… una palla di persone incastrata all’uscita… una montagna di pensieri pressati tra di loro e tra le pareti del mio cervello…

Argh! Che rabbia non sapersi esprimere… quanto desidererei il dono del savoir parler

non so che fare… mi rimane solo scrivere… è l’unico modo che ho per sfogarmi un po’… per non trattenere dentro quest’emozioni che mi distruggono mente e corpo… non mi rimane che tartassare di scritti il mio blog… non mi piace tartassare le persone che ho al mio fianco… non ce la faccio ad essere piagnucolosa e a farmi compatire quando sto male… il bello è che probabilmente vengo anche fraintesa… quando sto male anzichè cercare aiuto o conforto mi allontano da tutto e tutti… e mi dispiace…perchè lo so cosa pensate… pensate che non apprezzi la vostra compagnia… il fatto è che non è la vostra compagnia il problema… il problema sono io… che non mi piace parlare dei miei problemi…non mi piace angosciare la gente… non mi piace essere giudicata come rompiballe… e per questo mi isolo…

diceva bene l’altro giorno la mia collega… che sinceramente la sento molto più amica che collega… mi fa: -allora? che facciamo? andiamo allo sheeva? ed io: – no…stasera proprio non me la sento… bla bla bla… e lei: ho capito… ma di certo stare a casa non ti aiuta!

eh…lo so… non mi aiuta…stare a casa per me vuol dire pensare pensare pensare e ancora pensare… grazie a dio in questi giorni mi sto dando da fare con il cinema… ovvero… mi sto guardando un sacco di bei film… in quelle ore è certo che non penso… a meno che… non ci siano rimandi all’amore…

ma d’altronde uscire con il morale sottoterra… boh… non mi viene… non ci riesco… non parlerei…non riderei… insomma farei venire la depressione pure ad uno strafatto a mille!!!

è così difficile non pensare… so che dovrei studiare…cavolo… va a finire che mi salta anche il secondo appello… ma non ci riesco… vado avanti di una pagina al giorno… che devo fa? Quanto mi vorrei prendere e buttare in un cesso…

Io e l’amore a quanto pare non andiamo più d’accordo… no, non è corretto… io e l’amore non siamo mai andati d’accordo… forse non so dovrei metterci una pietra sopra… pensare solo a studiare… a lavorare e basta… niente sogni romantici… niente futuro roseo… niente abito bianco…niente marmocchi niente di niente… solo fatica e duro lavoro… ma d’altronde me lo dovevo aspettare… con un background come il mio… cosa mi sarei potuta aspettare… è ovvio che su questa famiglia ci si è scagliata una maledizione di quelle stratosferiche… la più brutta di tutte…

lo so lo so… ora faccio anche la figura della vecchia popolana superstiziosa… eh beh…guarda a sto punto…non so proprio più che pensare… il fato…il destino… lo so… fa sempre comodo prendersela con loro quando le cose non vanno…

ma perchè poi ci ostiniamo a volere persone che non ci vogliono? perchè mi ostino a pensare che dopo di lui non ci sarà più nessun altro capace di donarmi emozioni e sensazioni che solo con lui ho provato al massimo? è vero…nel mondo siamo talmente tanti… ma io credevo di averla trovata la mia anima gemella… e una persona come lui non si trova tutti i giorni girando l’angolo di casa… quando l’ho conosciuto avrò avuto 22 o 23 anni ora non ricordo…ecco probabilmente ne dovranno passare altri 20 per incontrare un ragazzo così interessante… che poi tra 20 anni ne avrò quasi 50… ah! che schifo… passare una vita senza amore… senza l’Amore della tua vita… mi vengono i brividi solo a pensarci… e mi viene da piangere… sì ma lacrime grandi come oceani… perchè sto male… e anche se mi convinco che va tutto bene… dentro di me si sono riaperte tutte quelle cicatrici che temevo si riaprissero… soffro… in silenzio, ma soffro… Dio quanto vorrei che squillasse questo telefono… sono troppi giorni che tace… ed io non riesco a non pensare… e mi domando mille volte perchè? perchè?

Non ci riesco ad essere lucida… in 24h lo sono si e no per mezzora… mezzora nella quale mi convinco che sìì ma va bene così…sto bene così… non ho perso nulla… e invece… un minuto dopo…ricado nel baratro…e ripenso che invece ho perso tutto!!!

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: